Parmigiano Reggiano e colesterolo

Parmigiano Reggiano e colesterolo alto: si può mangiare?

Oggi parliamo di Parmigiano Reggiano e colesterolo. Cos’è questa sostanza e perché se ne parla così tanto in relazione alla salute e all’alimentazione? Cerchiamo di fare chiarezza su alcuni aspetti e scopriamo insieme se il nostro Parmigiano è adatto a chi soffre di colesterolo alto.

Cos’è il colesterolo e perché fa male

Il colesterolo è una sostanza grassa prodotta dal fegato e contenuta in alcuni alimenti di origine animale.
Il colesterolo in realtà è necessario per il buon funzionamento dell’organismo, perché aiuta la produzione di vitamina D e la costruzione della membrana cellulare.

Il cosiddetto “colesterolo cattivo” è quello trasportato dalle LDL, un tipo di lipoproteine che trasportano il colesterolo dal fegato verso le cellule e tendono a depositarsi nelle arterie provocando l’aterosclerosi.

I pericoli dell’aterosclerosi sono molti: il flusso sanguigno si riduce provocando un minore apporto di ossigeno al cuore, aumenta il rischio di sviluppare l’angina pectoris e trombi.

Tra i fattori di rischio ci sono obesità, vita sedentaria, fumo e altre patologie come il diabete.

Parmigiano Reggiano e colesterolo: quanto ne contiene?

Chi è soggetto a ipercolesterolemia deve tenere sotto controllo la dieta e, in generale, è importante non assumerne più di 300mg al giorno.

Detto questo, a meno che non ci siano condizioni gravi o problematiche di altro genere, il Parmigiano Reggiano è sicuro per chi ha il colesterolo alto.
Il Parmigiano Reggiano, in media, contiene 80-90mg di colesterolo ogni 100g. A conti fatti, un cucchiaio di Parmigiano grattugiato per dare il tocco finale alla vostra pasta contiene appena 10 milligrammi di colesterolo.

Colesterolo alto: quali alimenti evitare

Come abbiamo appena visto, il Parmigiano ha pochissimo colesterolo. Non vale lo stesso per altri derivati del latte come ad esempio il burro, che ne contiene 250mg ogni etto.

Tra gli alimenti da evitare se si hanno valori di colesterolo troppo alti troviamo:

  • insaccati
  • frattaglie
  • uova (in particolare il tuorlo)
  • frutti di mare
  • dolci, biscotti e pasticcini

Partiamo dal presupposto che una dieta bilanciata è fondamentale per una vita sana, e qualsiasi alimento va mangiato con moderazione.

Un consiglio per un’esplosione di gusto senza sensi di colpa? Assaggia il Parmigiano Reggiano 60 mesi, dal sapore intenso, donato dalla stagionatura lunga 5 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto avrà raggiunto la stagionatura e ne avremo una quantità sufficiente.

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Menu principale