Crosta di Parmigiano Reggiano

Utilizzare la crosta di Parmigiano è possibile, scopri come!

Il mondo moderno ci ricorda ogni giorno di più l’importanza del contenimento degli sprechi, un’attività possibile con tantissimi ingredienti che, con un pizzico di astuzia, possono essere utilizzati interamente, anche quando ci troviamo in presenza di potenziali scarti. Oggi vi parliamo della crosta di Parmigiano, un classico avanzo che ritroviamo nel frigorifero e che spesso finiamo per buttare nella spazzatura. Seguici nella lettura e scopri come utilizzare le croste di Parmigiano Reggiano per realizzare ricette sfiziose.

Crosta di Parmigiano
Come utilizzare la crosta di Parmigiano

La seconda vita della crosta di Parmigiano

Il passo da scarto a ingrediente è più breve di quanto si immagini. Prima di utilizzare la crosta, ricordati di pulirla: sciacquala sotto acqua corrente, asciugala bene, quindi elimina le scritte esterne con l’aiuto di una grattugia. 

A questo punto diventano tanti i possibili riutilizzi della crosta di Parmigiano, spesso davvero interessanti. Scopriamoli insieme:

  1. Insaporitore di brodi e minestre: l’utilizzo più classico e tradizionale delle croste di Parmigiano è quello nei brodi, nelle zuppe e nelle minestre, alle quali dona un gusto più intenso e saporito. Se preparate un brodo di carne con la crosta di Parmigiano, alla fine della cottura potrete anche mangiarla: intenerita dalla lunga cottura in brodo, scoprirete quanto possa essere buona!
  2. Ingrediente per le polpette: fai ammorbidire le croste di parmigiano lasciandole a bagno nel latte. A questo punto potranno essere sminuzzate e utilizzate per arricchire delle polpette di carne.
  3. Ingrediente per risotti: se avete delle croste di Parmigiano ammollate in brodo o in acqua, potete utilizzarle al posto del Parmigiano grattugiato per mantecare i risotti. 
  4. Alla piastra, con verdure: un altro modo per mangiare la crosta di Parmigiano, oltre che cuocerla in brodo, è cuocerla sulla piastra, naturalmente dal lato più duro, e servirla ben calda insieme a delle verdure al forno.
  5. Fritte: la frittura è sempre una gustosa soluzione! Dopo averla pulita, passa la crosta nell’uovo sbattuto e nella farina, quindi friggila in olio di semi. Una delizia che ti sorprenderà.
  6. Per l’aria di Parmigiano, come fa Massimo Bottura: uno dei più grandi chef del mondo ha dedicato al Parmigiano Reggiano una delle sue più celebri ricette, le “cinque stagionature di Parmigiano”. Una di queste, costituita dall’aria di Parmigiano Reggiano 50 mesi, è preparata con le croste. 

Come conservare la crosta di Parmigiano

Abbiamo visto come questo “scarto” sia un sorprendente ingrediente per i tuoi piatti. L’unica raccomandazione è quella di conservarla con cura, in frigorifero, avvolta nella pellicola, oppure in congelatore. 

Prova il Parmigiano San Simone e scopri quanto possano essere irresistibili le croste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto avrà raggiunto la stagionatura e ne avremo una quantità sufficiente.

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Menu principale