parmigiano nella dieta

Il Parmigiano Reggiano fa ingrassare?

Si sa, quando si parla di dieta i formaggi sono sempre visti come un alimento da evitare: ricchi di grassi, con un alto apporto calorico, e spesso fautori di un aumento del colesterolo che di certo non fa bene all’organismo. Ma è davvero sempre così? Nel caso in cui il formaggio in questione fosse il Parmigiano Reggiano? È sconsigliato come molti altri formaggi oppure ha caratteristiche che lo rendono adatto anche a chi segue una dieta ipocalorica o cerca di mangiare salutare? Ecco la risposta.

Parmigiano Reggiano nella dieta: si o no?

Abbiamo già parlato dell’alto valore nutrizionale del parmigiano: è un alimento ricco di proteine e minerali, in particolare calcio, fosforo e sodio, e presenta proprietà utili al corretto funzionamento del nostro organismo. Ma c’è di più. Il Parmigiano Reggiano è annoverato nella lista di formaggi semi-grassi: contiene infatti meno di 29 grammi di grassi in una porzione da 100 gr di formaggio. Questo lo rende un alimento più magro rispetto a gorgonzola, caciocavallo, provolone, fontina, brie, e anche rispetto alla maggior parte dei formaggi spalmabili.

Di conseguenza, nelle giuste quantità, il parmigiano è un formaggio adatto ad essere inserito in diversi tipi di dieta. È anche un cibo che genera una sensazione di sazietà non indifferente, e può quindi aiutare nel caso in cui si stia seguendo una dieta low-carb.

dettaglio parmigiano reggiano

Il vantaggio del Parmigiano Reggiano, inoltre, sta nel tipo di grassi che contiene. Sono per lo più acidi grassi a catena corta e media, ossia quei grassi che vengono spesso definiti dagli specialisti “grassi speciali”: possono infatti essere assorbiti più facilmente dal nostro organismo, e sono energia diretta per fegato e muscoli. Per questo motivo il parmigiano è sempre consigliato nella dieta degli sportivi, che hanno bisogno di energia facilmente consumabile dall’organismo.

Inoltre, il parmigiano reggiano è un formaggio facile da digerire, ricco di calcio e magnesio, e di conseguenza si configura come un grande alleato per il l’organismo di bambini, anziani, sportivi, e in generale di chiunque ne consumi la giusta porzione: per questo motivo viene consigliato da molti specialisti nella dieta. L’importante è rispettare la quantità giornaliera consigliata: nonostante gli alti valori nutrizionali e i pochi grassi contenuti, il parmigiano reggiano apporta comunque un alto numero di calorie, e se ne consiglia quindi il consumo non più di 2 volte a settimana, in porzioni non superiori a 50 grammi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla lista di attesa Ti informeremo quando il prodotto avrà raggiunto la stagionatura e ne avremo una quantità sufficiente.

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Menu principale